Prosegue il Casalino show: «Salvini, Meloni e Renzi mi denigravano solo perché sono gay»