Monti, la spettacolare figura di merda: interviene in diretta, lo sputtanano in tempo zero

Momenti di tensione a L’aria che tira, su La7. Tra gli ospiti di Myrta Merlino c’è l’economista Antonio Maria Rinaldi, vicino al ministro degli Affari Ue Paolo Savona. Si parla di manovra, spread e golpe finanziario quando all’improvviso telefona Mario Monti. Il professore, che in questi giorni di “fantasmi stile 2011” è tornato attivissimo negli studi televisivi. E quando non c’è, telefona. Nello specifico, per “correggere” l’euroscettico Rinaldi, secondo cui la tenue ripresa italiana degli ultimi anni è legata solo a Mario Draghi e non alle politiche di austerità applicate dal centrosinistra: “Senza il mio governo nel 2011, Draghi non avrebbe potuto realizzare il Quantitative easing e salvarci. Vi immaginate un presidente della Bce che aiuta il suo paese senza che questo non faccia nulla per migliorare i conti?”. Tutti in ginocchio, tranne Rinaldi: “Professore, Draghi è intervenuto non per salvare l’Italia, ma per salvare l’euro che sarebbe esploso”. Sacrosanta verità, e molto scomoda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.