Modena, minorenni tunisini irregolari scaraventano a terra un’anziana di 81 anni e la derubano: arrestati

Modena, minorenni tunisini irregolari scaraventano a terra un’anziana di 81 anni e la derubano: arrestati

Il 27 ottobre la Polizia di Modena ha arrestato in flagranza di reato un cittadino tunisino di 17 anni, in attesa di rinnovo del permesso di soggiorno, e ha proceduto al fermo di un altro giovane, suo connazionale, di 16 anni, irregolare sul territorio italiano, ritenuti responsabili in concorso di rapina aggravava ai danni di un’anziana signora modenese di 81 anni.

Intorno alle 10 i due si erano avvicinati alla donna quando si trovava in via Giardini in prossimità della filiale della BPM e, dopo averla spinta con violenza, facendola rovinare al suolo, l’avevano derubata del portafoglio, che aveva in mano, per poi darsi a precipitosa fuga. Un cliente, che aveva assistito alla scena, aveva inseguito i due malviventi, riuscendo a bloccare il 17enne fino all’arrivo della Squadra Volante.

Le immediate ricerche della Squadra Mobile hanno consentito di rintracciare intorno alle 12.30, il complice, nei confronti del quale gli agenti hanno proceduto al fermo di indiziato di delitto di concerto con la Procura per i Minorenni di Bologna. Il ragazzo si trovava in sella ad una bicicletta risultata oggetto di furto: il velocipede, del valore di circa 2500 euro, era stato infatti rubato da un camper di proprietà di una coppia francese. Il 16enne è stato, pertanto, denunciato anche per il reato di ricettazione.

I due minori al termine delle attività di rito sono stato tradotti presso l’istituto penitenziario minorile di Bologna. Oggi è stato convalidato il provvedimento restrittivo nei loro confronti.

Leggi la notizia su La Pressa