L’ultimo schiaffo di Haftar: “Liberi in cambio di 4 scafisti”