Governo della vergogna: soldi a prostitute e al festival dei trans. Niente ai terremotati e agli agricoltori