Genova, Conte va tra le macerie: “Bilancio vittime crescerà”

Il premier Conte è arrivato a Genova. Il presidente del Consiglio ha visitato il luogo in cui è crollato il ponte Morandi e ha discusso a lungo con i soccorritori tra le macerie.

Subito dopo aver visitato il luogo della tragedia, il premier ha fatto sapere che molto probabilmente il numero delle vittime è destinato a Salire. “Il bilancio ufficiale è di 22 persone decedute, 16 feriti di cui nove in codice rosso. Purtroppo da quello che ho constatato personalmente sin qui è un bilancio destinato a lievitare”, ha affermato il presidente del Consiglio. Il premier ha poi indicato alcune mosse da mettere in atto per cercare di dare sicurezza a chi viaggia sulle strade italiane: “È chiaro che dobbiamo subito programmare un intervento in via straordinaria. Dobbiamo lanciare un piano di monitoraggio per tutte le infrastrutture. Non dobbiamo assolutamente consentire che tragedie del genere si ripetano”.

Il premier è apparso scosso da quanto accaduto a Genova e ha voluto mandare un messaggio a tutti i familiari delle vittime: “Questa è una tragedia che ci interroga tutti. Tutte le autorità competenti, tutte le persone che hanno responsabilità, dovranno riflettere sul punto. Io posso anticipare – verrano anche i ministri Di Maio, Toninelli e Salvini – che il governo è assolutamente vicino, è stato colpito da questa tragedia”. Infine al Tg1 ha chiesto un0indagine per capire come sono andate davvero le cose: “Adesso dovremo accertare le cause, occorrerà del tempo. Una tragedia del genere è inconcepibile in un sistema moderno come il nostro, in un Paese moderno, quindi dobbiamo anche cercare di capire come evitare che tragedie del genere possano verificarsi in futuro”. La procura indaga per disastro e omicidio colposo plurimo.

Fonte: http://www.ilgiornale.it/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.