Genova, bambino di 11 anni salva la mamma dal pestaggio del compagno immigrato chiamando la polizia


 

A 11 anni ha salvato la mamma dalle botte del compagno chiamando lui il 112. È successo a Genova. A parlare con gli operatori della centrale operativa e raccontare quello che stava succedendo è stato proprio il bambino. Grazie alla sua telefonata, sono intervenuti sul posto gli agenti del commissariato di polizia di Chiavari. Una volta arrivati all’abitazione, gli agenti hanno trovato la donna con un vistoso ematoma sull’occhio, causato da un pugno che il compagno, un 27enne di origini ecuadoriane, le aveva sferrato poco prima. E non si è trattato di un caso isolato.

Salva la mamma dalle botte del compagno chiamando la polizia

La donna ha infatti ammesso che quello è stato l’ultimo di una lunga serie di maltrattamenti fisici, ma non si era mai decisa a denunciare il compagno. Stavolta l’intervento del bambino, che ha avuto la prontezza di riflessi e il coraggio di chiedere aiuto, ha salvato la donna. La mamma del bambino ha chiesto che il 27enne venisse allontanato e poi si è affatto accompagnare in ospedale, dove è stata dimessa con una prognosi di venti giorni.

Gli agenti hanno notificato al 27enne l’allontanamento dalla casa familiare e lo hanno denunciato per maltrattamenti.