Con il Covid abbiamo abbandonato i trentenni