“Che bello uno sbirro di meno”. Il post choc su Fb: denunciato


Esultava per il decesso di un poliziotto. “Che bello, uno sbirro in meno”, ha scritto un utente di Facebook dopo la notizia della morte di un agente della Polstrada sulla Messina-Catania.

Un commento choc che ha scosso la rete e spinto il Sindacato Autonomo di Polizia a denunciare l’autore.

“Come abbiamo sempre fatto denunciamo tutti coloro che irridono e offendono la memoria dei nostri colleghi che hanno perso la vita mentre stavano garantendo ai cittadini un diritto fondamentale: la sicurezza”, spiega Stefano Paoloni, segretario generale del Sap. “Non è tollerabile gioire per la morte di un padre di famiglia, ancora prima che poliziotto”. Angelo Gabriele Spadaro, 55 anni, lascia i genitori, una sorella e un fratello.

Ieri era arrivato il cordoglio del ministro dell’Interno. “Con grande dolore ho appreso della scomparsa del poliziotto Angelo Spadaro – ha scritto ieri su Twitter Matteo Salvini – travolto da un mezzo pesante questa notte sull’autostrada tra Catania e Messina mentre effettuava i rilievi per un altro incidente. Una preghiera per lui e per le due altre vittime”. Il leader della Lega ha espresso anche “un sincero augurio di pronta guarigione anche all’altro agente rimasto ferito”, Giuseppe Muscolino.

Erano le tre di notte del 15 gennaio quando sulla A18 la pattuglia della polizia interviene dopo la segnalazione di un incidente. Secondo quanto emerge, i due agenti sono rimasti coinvolti in un secondo scontro provocato da un mezzo pesante. Alla fine sono stati coinvolti sei mezzi pesanti, due auto, una moto, con altre due vittime e diversi feriti. Spadaro, 55 anni, è stato schiacciato dal camion contro il guard rail laterale. Immediati i soccorsi, è morto poco dopo al Policlinico G. Martino di Messina.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.