Briatore parla ai giovani: “Vi vedo assembrati senza mascherine, così il Paese rischia”

La situazione nel Paese è di massimo allarme, i contagi sono in risalita e all’orizzonte si sta profilando lo spettro di nuove chiusure. Il prossimo dpcm di Giuseppe Conte è atteso nei prossimi giorni e i militari sono già in presidio nei centri delle città per controllare il corretto utilizzo delle mascherine e il distanziamento.

Nonostante questo, dalle città italiane continuano ad arrivare immagini di assembramenti incontrollati e di movida, uno scenario che non sembra quello di un Paese che ha subito un lockdown lungo due mesi a causa della pandemia. A lanciare l’allarme dai suoi profili social ora è anche Flavio Briatore, che nei mesi scorsi difendeva a spada tratta i giovani e il divertimento ma che oggi, alla luce di quanto sta accadendo, si sente in dovere di fare un monito per richiedere maggiore attenzione.

“Voi ragazzi sapete quanto vi abbia sempre difeso, condannando che si cercassero nei giovani gli untori da dover condannare. Oggi la situazione è delicatissima e il rischio di nuove chiusure è reale e sapete cosa potrebbe significare. La morte irreversibile di un Paese che NON PUÒ PERMETTERSELO!!!”, esordisce Flavio Briatore nel post condiviso su Instagram, nel quale ha inserito il collage di tre diverse situazioni di assembramento in città differenti. Nei mesi scorsi, l’imprenditore ha difeso con vigore gli operatori della notte, i titolari delle discoteche e i giovani che in quelle discoteche hanno cercato lo svago dopo i terribili mesi del lockdown. Ora, però, la situazione è radicalmente cambiata ed è necessaria la massima attenzione da parte di tutti per evitare che l’Italia ritorni nell’incubo dell’emergenza sanitaria. Un altro lockdown metterebbe definitivamente al tappeto l’economia del Paese, farebbe danni irreparabili al tessuto economico e sociale italiano.

In questa nuova fase, Flavio Briatore si rivolge ai giovani e ai meno giovani come se fosse un padre premuroso che si raccomanda con i suoi figli: “Continuo a vedere immagini di assembramenti fuori dai locali che nulla hanno a che fare con l’idea di svago o goliardia, ma solo grande irresponsabilità ed incoscienza. Ora più che mai dobbiamo evitare che blocchino il Paese e con questi atteggiamenti non facciamo altro che accellerare che tutto ciò avvenga. Vi vedo senza mascherine, appiccicati come formiche”.

Quello di Flavio Briatore è un monito forte, che non ammette repliche e che, soprattutto, si basa sulla consapevolezza di un imminente catastrofe se non si cambia rapidamente rotta e non si assumono comportamenti adeguati. L’Italia cammina sull’orlo di un precipizio nel quale non si può permettere di precipitare per la seconda volta. “Non fate CAZZATE perché il rischio che stiamo correndo è devastante per tutti, voi compresi. Confido in una vostra presa di coscienza e senso di responsabilità perché così finiamo tutti nel baratro”, ha concluso Briatore.

View this post on Instagram

Voi ragazzi sapete quanto vi abbia sempre difeso, condannando che si cercassero nei giovani gli untori da dover condannare. Oggi la situazione è delicatissima e il rischio di nuove chiusure e’ reale e sapete cosa potrebbe significare. La morte irreversibile di un Paese che NON PUÒ PERMETTERSELO!!! Continuo a vedere immagini di assembramenti fuori dai locali che nulla hanno a che fare con l’idea di svago o goliardia, ma solo grande irresponsabilità ed incoscienza. Ora più che mai dobbiamo evitare che blocchino il Paese e con questi atteggiamenti non facciamo altro che accellerare che tutto ciò avvenga. Vi vedo senza mascherine, appiccicati come formiche. NON VA BENE! Non fate CAZZATE perché il rischio che stiamo correndo è devastante per tutti, voi compresi. Confido in una vostra presa di coscienza e senso di responsabilità perché così finiamo tutti nel baratro. #FlavioBriatore #covid_19 #lockdown #giovani #locali #assembramenti #distanziamentosociale #coviditalia #palazzochigi #governo #responsabilità

A post shared by Flavio Briatore (@briatoreflavio) on