Bologna, FdI contro tortellino pro Islam regala cubetti di mortadella

 

“L’Italia è sempre stata aperta al dialogo con i crocifissi in classe e con la mortadella in tavola”.

Fratelli d’Italia protesta così contro l’iniziativa pro accoglienza – verso i fedeli dell’islam – in occasione della festa di San Petronio, patrono di Bologna. In città, come è noto, saranno distribuiti tortellini di pollo (anziché con il consueto ripieno di carne di maiale) per non turbare la comunità islamica locale. Visto cha la loro religione vieta di mangiare, appunto, carne di maiale.

Ecco allora la contro iniziativa del partito di Giorgia Meloni: distribuire gratuitamente per le strade della città migliaia di cubetti di mortadella. Per difendere la tradizione, culinaria e non.

“A fronte delle proposte di infarcire i tortellini con il pollo per ‘accogliere’ e ‘integrare’, tradizionalmente fatti con la mortadella, noi di Gioventù Nazionale abbiamo organizzato un banchetto per regalare mortadella a tutti i bolognesi”, racconta Stefano Cavedagna, Portavoce Nazionale di Gioventù Nazionale-FdI. Che aggiunge: “Integrazione non significa rinnegare e cancellare le proprie tradizioni, anche quelle culinarie! La mortadella è accogliente, molto di più che certe sparate senza senso. Ci vogliono chiedere anche di togliere il Crocifisso. Continueremo a mangiare mortadella soprattutto ora che è un atto di eversione”.

Infine, Cavedagna chiosa così: “Difendiamo e cantiamo la tradizione. Ora e sempre. Se qualcuno non vuole i tortellini con la mortadella, può tranquillamente mangiare qualcos’altro. Se non vuole accettare le nostre tradizioni, può anche andarsene da qualche altra parte”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.