Nicola Porro contro Michela Murgia: “Coronavirus, che gliene frega dei morti? Spocchia di sinistra”

 

Ha fatto discutere, eccome, la sparata di Michela Murgia. La scrittrice rossa, ospite in tv, è riuscita ad augurarsi che il coronavirus “duri ancora un po'”. La ragione? “I mezzi pubblici sono semi-deserti e le città sono più vivibili”. Frasi agghiaccianti, contro le quali – tra gli altri – si scaglia anche Nicola Porro. “Nemmeno il coronavirus riesce a fermare la spocchia della sinistra radical chic”, cinguetta su Twitter introducendo il commento di Max Del Papa contro la Murgia. Il pezzo contro la scrittrice è durissimo. Titolo: “Murgia, il classismo ai tempi del coronavirus”. Un articolo nella cui conclusione si legge: ” Sai a Murgia quanto gliene frega del contagio, dei morti (tanto, son tutti vecchi o quasi…), delle immani conseguenze sociali ed economiche. Lei punta non alla scoperta di un antidoto, di un vaccino, viceversa al mantenimento dell’epidemia, così può viaggiare bella larga in aereo e per le strade, senza il volgo infame che schiamazzando sciama in processione”. Parole di Max Del Papa, condivise in toto da Nicola Porro.

Loading...

 

liberoquotidiano.it