Coronavirus, si espande l’epidemia europea: nuovi casi in Danimarca, Romania, Estonia

Roma, 27 feb – L’epidemia da coronavirus si allarga nell’Unione europea e colpisce anche Danimarca, Romania ed Estonia. Negli ultimi giorni sono stati registrati contagi in Svezia, Spagna, Austria, Croazia, Svizzera, Francia e Germania. Casi fortunatamente non tutti riconducibili a italiani o soggetti che erano stati di recente nel Nord Italia, epicentro del virus. Tuttavia nell’immaginario collettivo gli italiani vengono visti come untori a causa della rapida diffusione del Covid-19 nei giorni scorsi. Con la comparsa di focolai extra italiani, come quello in Germania, dovrebbe venir meno anche questa percezione distorta dell’epidemia che tanto ci danneggia.

Danimarca: primo contagio, era stato a sciare in Lombardia

Le autorità della Danimarca hanno annunciato il primo caso accertato di coronavirus. Si tratta di un uomo che era rientrato dall’Italia con la sua famiglia il 24 febbraio dopo aver trascorso una vacanza in una località sciistica in Lombardia. Sua moglie e suo figlio sono risultati negativi ai test e le condizioni dell’uomo sono state definite abbastanza buone.

Loading...

Romania: primo caso, lavora in un ristorante di proprietà di un italiano

Primo caso di coronavirus in Romania. E’ stato trovato infatti positivo ai test un paziente di Priguria, provincia di Gorj, nel sudovest del paese balcanico. Secondo quanto riportato dall’agenzia Mediafax, il “paziente zero” ha 20 anni e lavora presso un ristorante di proprietà di un italiano. L’uomo sarà tenuto in quarantena nella propria casa assieme ai suoi sette familiari.

Estonia: primo caso, appena rientrato dall’Iran

Il ministro degli Affari sociali dell’Estonia, Tanel Kiik, ha annunciato il primo caso accertato del nuovo coronavirus nel Paese baltico. Secondo Kiik, la persona risultata positiva ai test è rientrata nel Paese ieri notte dall’Iran. “Il paziente – ha detto Kiik – è residente permanentemente in Estonia ma non è un cittadino” estone. “Per quanto ne so, è un cittadino iraniano”, ha spiegato il ministro.

Due nuovi casi in Gran Bretagna

Ci sono due nuovi pazienti positivi nel Regno Unito, ricoverati a Liverpool e a Londra: uno arriva da Tenerife, dove un albergo è in quarantena dopo che il virus è stato individuato in quattro turisti italiani, l’altro era “passato per l’Italia”. Il numero dei contagiati sale così a 15.

Svizzera: salgono a quattro i casi confermati

In Svizzera i casi confermati salgono a quattro. Gli ultimi due vengono segnalati dal canton Grigioni, si tratta di persone con sintomi ma tutto sommato in buone condizioni, anche se ospedalizzate, precisano le autorità cantonali. L’ultimo è un informatico di 28 anni residente a Ginevra, da poco tornato da Milano. Il primo caso era stato segnalato il 25 febbraio nel canton Ticino. Intanto arriva la notizia che la Fondazione de la Haute Horlogerie ha appena annullato la Fiera degli orologi che avrebbe dovuto tenersi dal 25 al 29 aprile.

Adolfo Spezzaferro