Tenta di investire un Carabiniere: il militare spara un colpo

Loading...

Cagliari, tenta di investire un Carabiniere: il militare spara  – Un furgone viene notato dai Carabinieri parcheggiato ai bordi della statale 197, vicino al bivio per Furtei  in contromano. I militari decidono di fare un controllo per sicurezza, potrebbe trattarsi di qualsiasi cosa: anche una persona che si sente male

Una volta giunti vicino al furgone, un Carabiniere scende dalla pattuglia e da li a poco rischia di essere investito: l’autista del furgone, accortosi dell’uomo in divisa avvia la marcia e tenta di metterlo sotto, poi la fuga

A questo punto il Carabiniere risponde all’aggressione estraendo la pistola e sparando un colpo verso il furgone: lo colpisce ad una ruota e l’autista non può fare altro che arrendersi

Loading...

Stando a quanto accertato dai Carabinieri, il mezzo era senza revisione e assicurazione, di conseguenza è stato disposto il sequestro. L’uomo ha passato la notte all’interno della cella di sicurezza della caserma della Compagnia Carabinieri di Sanluri in attesa del rito direttissimo che si terrà nelle prossime ore nel tribunale di Cagliari

Il fermato è un uomo di 41 anni di Mogoro con precedenti penali alle spalle. All’alcooltest eseguito dagli stessi militari è inoltre è risultato positivo

Non è raro che venga usata l’arma per difesa.

Appena qualche giorno fa infatti, a Reggio Emilia un poliziotto era stato costretto a sparare un colpo in aria dopo una pesante aggressione subita dal collega: nel tentativo di bloccare un ladro, all’agente è stata spaccata in testa una bottiglia.

L’intervento degli agenti era partito dopo la segnalazione di alcuni dipendenti di un grande magazzino del posto che avevano assistito ad un furto presso il proprio esercizio commerciale.

In quel caso, l’aggressore era risultato essere un senzatetto straniero già pregiudicato.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.