Adesso sfilano le sardine “nere”: “Ecco cosa chiediamo”

 

Per non farci mancare nulla, non bastavano le sardine e basta capitanate da Mattia Santori. Adesso spuntano le sardine “nere” a favore dei migranti che, proprio in queste ore, stanno manifestando a Napoli in Piazza Garibaldi.

Ma chi sono e come nascono esattamente? Si tratta del Movimento Migranti e Rifugiati di Napoli che, come riportato da Adnkronos, stanno sfilando in corteo nel cuore della città partenopea.

Su un post apparso sulla pagina Facebook dell’ex Opg di Napoli per lanciare e diffondere l’iniziativa, è scritto che le “Sardine Nere sono tutte quelle sardine che non sono potute scendere nelle piazze italiane di queste ultime settimane, perché considerate diverse dalle altre Sardine”, spiega l’Ex Opg.

“Le Sardine Nere sono quelle sardine che hanno attraversato il deserto, sono fuggite ai campi libici e adesso nuotano nel Mare della Burocrazia e del Razzismo Istituzionale. Le Sardine Nere aspettano di avviare da mesi la procedura per il riconoscimento della protezione internazionale, aspettano il loro permesso ancora bloccato negli Uffici Immigrazione”.

Loading...

Nell’invettiva, non poteva mancare l’accusa contro l’ex Ministro dell’Interno Matteo Salvini che mette d’accordo tutti i sardini: “Da quando è entrato in vigore il Decreto Sicurezza di Matteo Salvini non riescono a convertire la protezione umanitaria in permesso di soggiorno per lavoro.
Così facendo sono condannate a nuotare silenziosamente dentro a un mare di odio, invisibilità, razzismo e sfruttamento”. Il post si chiude con quello che sta accadendo in questi minuti, in un corteo che grida “libertà per tutti”: “Le Sardine Nere riprenderanno le loro voci e attraverseranno il centro della città nuotando contro le onde degli abusi e dell’indifferenza della questura immigrazione. Nessuna rete ci potrà fermare, perché le nostre vite sono troppo importanti per rimanere bloccate”.

Recentemente, l’ex Premier Mario Monti durante un’intervista ad Agorà, trasmissione di Rai 3, ha dichiarato che sarebbe pronto a scendere in piazza anche lui con il movimento di Mattia Santori. “Le guardo con molto interesse, queste sardine – rivela l’ex Premier – mi sembra che stiano dando gambe e voce ad esigenze molto elementari di una società che però nella politica italiana sono state abbastanza dimenticate, che si ragioni e si parli sulle cose in modo pacato, che chi governa se possibile non sia totalmente privo di competenze”.

Adesso, attendiamo di capire come evolverà il movimento delle sardine nere in un periodo in cui questi “pesciolini” hanno trovato via via sempre più spazio.

 

ilgiornale.it

Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: