Accusa un malore al cimitero e muore sulla tomba del figlio

 

Un malore improvviso l’ha colta mentre era al cimitero, sulla tomba del figlio morto prematuramente.

Per la donna non c’è stato nulla da fare, si è accasciata al suolo e ha chiuso gli occhi per sempre. Una tragica fatalità quella accaduta a Castellammare di Stabia, nel Napoletano, dove un’intera comunità è rimasta sgomenta di fronte al terribile evento. Il decesso dell’anziana ha scosso soprattutto le persone presenti in quel momento all’interno del cimitero, che hanno allertato immediatamente il 118. Inutili i soccorsi dello staff medico; quando gli operatori sanitari sono giunti sul posto la donna già era deceduta.

Loading...

Al cimitero di Castellammare di Stabia sono arrivati anche i carabinieri, i quali hanno effettuato i rilievi del caso. È evidente che la morte dell’anziana sia dovuta a cause naturali e per questo motivo non verrà effettuato l’esame autoptico e non ci sarà nessuna indagine. Un caso simile, dai risvolti meno chiari, si è verificato lo scorso mese di novembre a Caserta, dove uomo di 60 anni fu trovato morto all’interno della sua automobile, parcheggiata proprio nel piazzale del cimitero cittadino. L’allarme fu lanciato da un passante, che aveva notato la vettura ferma nel parcheggio. Quando sul posto arrivarono i carabinieri e i sanitari del 118, constatarono il decesso del 60enne, sulla cui salma, in quel caso, fu disposta l’autopsia.

Il mese scorso, invece, nel Palermitano, in seguito al crollo del pavimento di una cappella del cimitero di Balestrate e due donne precipitarono nell’ossario. La 76enne e la 49enne fecero un volo di più di un metro e mezzo. A soccorrere le malcapitate intervennero i vigili del fuoco che con la delicatezza che il caso richiede riuscirono ad estrarre le due dall’ossario. Sul posto anche carabinieri e polizia municipale che sequestrarono e transennarono l’area per eseguire i rilievi e capire quale dinamica abbia scatenato il cedimento del pavimento. L’anziana, a causa della caduta riportò la perforazione di un polmone. La figlia se la cavò con ferite più lievi.

Sempre a Palermo, proprio nel giorno della commemorazione dei defunti, un uomo di 77 anni fu trovato morto all’interno della cappella di famiglia del cimitero dei Rotoli. L’anziano fu colto da un infarto e dopo essersi sentito male si accasciò a terra senza vita. Sul posto giunsero le volanti della polizia, i carabinieri e due ambulanze del 118 che non riuscirono a fare altro che accertare il decesso dell’anziano.

 

ilgiornale.it

Loading...
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: