Nadia Toffa, la madre rivela: “Le sue ultime analisi erano perfette”

Sono passati diversi mesi dal giorno in cui ha chiuso gli occhi per sempre, ma i fan e i suoi cari continuano a ricordarla per il calore che riusciva a trasmettere agli altri, soprattutto attraverso il suo lavoro.

La compianta ex iena, Nadia Toffa, moriva lo scorso 13 agosto 2019 e la madre è riuscita a realizzare una delle ultime volontà espresse dalla nota giornalista e conduttrice storica de Le iene, ovvero la pubblicazione del libro dal titolo Non fate i bravi, che al suo interno raccoglie le ultime memorie dell’amata Nadia. In un’intervista concessa al rotocalco di gossip, Grazia, la madre della compianta ex iena, la signora Margherita, ha rivelato il contenuto di alcune conversazioni avute con la figlia negli ultimi giorni di vita di Nadia.

Loading...

Delle chiacchierate toccanti, da cui trapela quanto Nadia Toffa avrebbe voluto vivere e sopravvivere alla sua malattia, nonostante da tempo fosse affetta dal cancro che l’aveva colpita nel 2017 e che lei aveva scoperto per via di alcuni accertamenti seguiti ad un malore accusato durante le riprese di un suo servizio atteso a Trieste. “Tutte le mattine ci svegliavamo e facevamo colazione insieme”, ha fatto sapere la signora Margherita, nonché mamma di Nadia. “Lei amava i datteri, le mandorle e lo yogurt agli agrumi -ha poi confidato l’intervistata sul conto della daily-routine dell’amata figlia, con la quale, negli ultimi giorni di vita di Nadia, ha maturato un “rapporto simbiotico” all’insegna della massima trasparenza e della complicità-. Sedute sul divano mi leggeva le frasi che aveva scritto, magari durante la notte. Mi chiedeva cosa ne pensassi. Erano tutti capitoli bellissimi, anche quelli più difficili”.

Le ultime parole di Nadia Toffa
Incalzata dalle domande di Grazia, la signora Margherita non ha nascosto che, prima di morire all’età di 40 anni, Nadia usava spesso e volentieri parlarle di come sarebbe potuta essere la vita dopo la sua morte e non si risparmiava sul giorno in cui lei si sarebbe inevitabilmente spenta per sempre:“Sì, parlavamo sempre della sua morte, di come sarebbe stato dopo”. “‘Mamma – prosegue poi Margherita, riportando le ultime parole proferite dalla figlia sulla sua imminente dipartita-, ho l’impressione di avere a che fare con qualcosa di molto più grande di me’, diceva”. Lo stile di vita condotto da Nadia Toffa era tendenzialmente sano e l’ex iena, fino agli ultimi giorni di vita, si è concessa solo due “vizietti”, così come è stato riportato dalla stessa madre:“Un bicchiere di vino rosso a tavola e qualche sigaretta. Nonostante tutti i medicinali che era costretta ad assumere, le ultime analisi di Nadia erano perfette”.

Margherita, senza scendere nei dettagli, nella sua intervista riserva poi delle parole anche a chi ha fatto del male a sua figlia: “Delusione evitabile per lei? Purtroppo sì. Quella causata da chi le era vicino e non ha rispettato la sua volontà. Ma voglio che oggi si parli di lei pensando positivo e guardando al futuro”. Le ultime parole che le due donne, mamma e figlia, si sono scambiate tra loro sono davvero struggenti.“L’ultima notte-conclude Margherita-, ho preso la forza e le ho detto: ‘Vola amore mio’ e lei l’ha fatto”. Proprio in data odierna, 7 novembre, esce in tutte le librerie il libro delle ultime memorie di Nadia Toffa, dal titolo Non fate i bravi, un’opera tanto voluta dall’ormai ex iena come sua eredità. Una volontà che, oggi, l’indimenticabile regina delle iene è riuscita a realizzare indirettamente, attraverso l’amore della madre.