Il M5S compie 10 anni, Grillo: “Alleanza con Pd? È uno step evolutivo”

“Se io fossi il Movimento oggi sarebbe il mio compleanno”. Inizia così il discorso di Beppe Grillo, pubblicato sul suo blog, per celebrare i 10 anni dalla nascita del Movimento 5 Stelle, che cadono oggi.

Ma l’occasione serve anche per fare il punto sulle novità dell’ultimo periodo, prima fra tutte l’alleanza con il Partito Democratico di Nicola Zingaretti. “Se siamo riusciti ad allearci con il Pd (e loro con noi)- scrive- possiamo vederla in due modi: necessità di poltrone oppure uno step evolutivo della politica. Le mummie ci chiamano democristiani? Opinione di mummia resta”. L’intesa col Pd resta un successo, a detta del fondatore del Movimento, che assicura: “Se riusciamo a superare le trappole anti-istrione iniziamo ad intravedere qualcosa di davvero nuovo”, perché “il Movimento si è stampato nella realtà, il Paese inizia a mettersi al passo con fenomeni globali che lo riguardano inevitabilmente”. Cina, Russia, Usa e Ue propongono sfide “lontane/vicine contemporaneamente”.

Poi, Grillo, fa il punto sulla situazione globale: “Noi esseri umani siamo giunti ad un punto dell’evoluzione che non ha nulla a che fare con una branchia in più oppure una in meno. Aggiungiamo e togliamo comportamenti e tecnologie, non arti o altre parti del corpo. Il mondo, purtroppo, sembra diviso in chi è a caccia di ‘razze inferiori’ e chi di menti più sbrigliate: sono felice che il Movimento sia fra i secondi e che i buzzurri si siano bene delimitati”.

Infine, il padre del Movimento 5 Stelle consegna le sue parole all’Italia: “Il Paese è spaccato in due, oppure si è spaccato le due palle? È spaccato in due se è un Paese di tifosi, sennò è pieno di gente stanca ed avvilita, la nuova sfida è attraversare il confronto con potenze economiche spaventose senza che la gente sia oppressa”. E cita la logica dei dazi, che “non sarà mai sufficiente”.

“Vedo tanti occhi aperti alla nuova realtà ed alle nuove sfide- conclude Grilllo- sono così entusiasta che abbraccerei persino Mentana!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.