Scambia il padre per un cinghiale e lo uccide durante una battuta di caccia

Tragedia nel Salernitano. Un ragazzo di 34 anni avrebbe scambiato il padre per un cinghiale e gli ha sparato, uccidendolo durante una battuta di caccia.

Il dramma è avvenuto in località Grammariello a Sicignano degli Alburni in provincia di Salerno. Inutile il tentativo di salvare, l’uomo di 55 anni che è morto poco dopo lo sparo.

Come riporta La Stampa, si è trattato di un errore che è stato fatale per il giovane. Stando alle prime ricostruzioni dei carabinieri, i cani dei due cacciatori si erano accorti che un cinghiale era presente nella boscaglia. L’uomo si è piazzato nella direzione di tiro del figlio. Il ragazzo ha sentito il rumore di rami secchi e i cani abbaiare e ha quindi sparato accidentalmente alla sagoma che ha intravisto tra i cespugli. Purtroppo però era il padre, il quale colpito al basso addome è morto poco dopo.

Ora il giovane, residente a Postiglione nel salernitano, è indagato per omicidio colposo ma dovrà rispondere anche di attività venatoria di frodo in quanto nella zona non è possibile la caccia ai cinghiali. I carabinieri della sezione operativa di Eboli hanno sequestrato sia le armi che il porto d’armi.

La sua salma dell’uomo è stata messa a disposizione dell’autorità giudiziaria, dopo essere stata trasferita nell’obitorio dell’ospedale di Eboli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *