Tensione a Roma: banchetto Lega colpito da bomba carta

 

Lega sotto attacco a Roma. Poco dopo le 12 in via Francesco Tovalieri, quartiere Tor Tre Teste, sconosciuti hanno lanciato una bomba carta contro un banchetto di raccolta firme in sostegno di Matteo Salvini e contro il governo Conte.

Da quanto si apprende, fortunatamente nessuno è rimasto ferito dall’esplosione.

Sul posto sono giunte volanti del commissariato Prenestino e gli uomini della Digos. Sono in corso indagini per individuare i responsabili dell’atto di violenza. Il gravissimo episodio è stato denunciato da Francesco Zicchieri, coordinatore regionale, Claudio Durigon, coordinatore romano e provinciale, Flavia Cerquoni, referente per la città di Roma, e Maurizio Politi, capogruppo in Assemblea Capitolina. “Un’ora fa nel quartiere Tor Tre Teste a Roma è stata lanciata una bomba carta accanto ai nostri militanti impegnati nei gazebo e banchetti previsti oggi in tutta Italia. L’ennesimo atto intimidatorio verso la Lega nella città di Roma che vede ancora una volta protagonisti i campioni dell’odio”, hanno dichiarato gli esponenti leghisti in una nota.

Non è il primo episodio di intolleranza contro i militanti del partito guidato da Salvini compiuto oggi tra le strade della Capitale. Nel corso della mattinata, infatti, le persone impegnate ad un banchetto in città erano stati fatti oggetto di insulti e denigrazioni da alcuni esagitati.

In questo caso, però, la tensione è calata in breve tempo grazie al comportamento dei leghisti che non hanno risposto alle provocazioni. “La migliore risposta ogni giorno rimangono le migliaia di manifestazioni di affetto che riceviamo dai cittadini. Stiamo provvedendo a sporgere denuncia, confidando che i responsabili vengano puniti al più presto”, si legge ancora nella nota.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *