Politico beccato mentre compra cocaina, botte del pusher ai carabinieri

L’1 settembre 2019 Estense.com ha riportato la notizia di un giovane politico sorpreso dai carabinieri mentre acquistava droga, e mentre i militari tentavano di catturare il pusher, questi ha tentato di divincolarsi sferrando calci e pugni.

L’operazione è avvenuta nel pomeriggio di venerdì 30 agosto nel pieno centro di Lagosanto in provincia di Ferrara.

I carabinieri hanno sorpreso un uomo intento ad acquistare una dose di cocaina, poi risultata 1,16 grammi, da uno spacciatore del luogo: o.l. 54 anni.

Durante l’intervento dei militari l’uomo ha tentato di darsi alla fuga, ma quando i carabinieri lo hanno raggiunto ha tentato di difendersi sferrando calci e pugni, senza procurare lesioni.

Durante la perquisizione l’uomo aveva con sé 0,7 grammi di cocaina, un grammo di eroina e 780 euro. A O.L. sono stati riconosciuti i reati di detenzione a fini di spaccio di sostanza stupefacente e violenza e resistenza a pubblico ufficiale.

In attesa di giudizio per direttissima, lo spacciatore si trova agli arresti domiciliari presso la propria residenza.

Il politico, spiega bufale.net che ha verificato la notizia, è l’oramai ex assessore alle Politiche Giovanili presso il Comune di Lagosanto (Ferrara), L.C, e ha 29 anni, e subito dopo la vicenda – come riporta La Nuova Ferrara via NeXt Quotidiano –ha rassegnato le sue dimissioni.

Dal Resto Del Carlino le dichiarazioni del 29enne

Sono costernato, dispiaciuto e mortificato per quel che è accaduto e chiedo scusa alla comunità che rappresento come amministratore. Non ho mai fatto cose del genere, questa è stata la prima volta ed è andata così… sono rammaricato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *