La ricetta di Landini: “Serve un governo antifascista”

Loading...

 

Mentre la trattativa Pd-M5s va avanti a stento, il leader della Fiom, Maurizio Landini, in una intervista al Sole24Ore, sciorina le sue ricette per il paese e i suoi consigli per il governo che verrà.

E quali sono le priorità per il sindacalista? “Serve un governo chiaramente antifascista e antirazzista”.

E ancora: “Serve un cambiamento delle politiche, mi riferisco sia a quelle dell’ ultimo esecutivo sia dei governi precedenti sul terreno degli investimenti, delle politiche industriali, della creazione del lavoro e della lotta all’ evasione fiscale per recuperare le risorse necessarie da investire in infrastrutture materiali e sociali”.

Loading...

In merito ai temi economici poi Landini aggiunge: “L’ occupazione si crea con gli investimenti pubblici e privati, soprattutto nel Mezzogiorno, in settori strategici come la formazione e la ricerca. Servono assunzioni stabili in tutta la Pa. Occorre una vera riforma fiscale, non la flat tax, che mantenendo il principio della progressività consenta a lavoratori dipendenti e pensionati di pagare meno tasse.
Chiediamo di ridurre il cuneo fiscale per la parte che riguarda il lavoro. Entro la fine dell’ anno sono in scadenza i contratti nazionali di milioni di lavoratori, proponiamo di detassare gli aumenti dei contratti nazionali, per far aumentare i consumi con gli stipendi più alti”. E poi non poteva mancare lo spettro della patrimoniale: “Nessuno si scandalizzerà poi se verrà chiesto un contributo di solidarietà a quel 10% di contribuenti su cui si concentra la ricchezza per finanziare un piano di investimenti per la sostenibilità ambientale e la manutenzione del territorio. Il fisco può rappresentare la base di un nuovo patto di cittadinanza”, spiega Landini. Che poi chiede il ripristino dell’ articolo 18 e la sua estensione, per allargare i diritti a tutte le forme di lavoro.

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.