TERREMOTO A PARMA, MAGNITUDO 3.9: SI TEME UN RITORNO AL 2012

Scossa di Terremoto a Parma: magnitudo 3.9, forte paura tra i residenti

L’Emilia Romagna torna a tremare. Forte scossa di magnitudo 3.9 a Parma, inizialmente registrata come 4.1. La scossa è stata registrata alle 13.17 del 13 agosto nella zona di Parma, in Emilia Romagna. La scossa, stando a quanto si legge sul sito dell’INGV (Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia), è stata registrata a cinque chilometri a a sud est dal Comune di Borgo Val di Taro ad una profondità di sette chilometri.

La potenza della scossa di terremoto ha fatto sì che si avvertisse anche nei paesi limitrofi: Berceto, Corniglio, Solignano e Tizzano. Non è ancora chiaro se sono stati riportati eventuali danni a cose o persone, ma la paura è stata tanta. Gente in strada, scossa avvertita fino in Liguria: questi i primi commenti degli utenti sui social.

 

TERREMOTO A PARMA, PAURA TRA GLI ABITATI: BRUTTO DÉJÀ VU DEL 2012
La paura tra gli emiliani è quello di rivivere un terremoto come quello del 2012. Il terremoto dell’Emilia del 2012 è stato un evento sismico costituito da una serie di scosse localizzate nel distretto sismico della pianura padana emiliana. Prevalentemente nelle province di Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia, Bologna e Rovigo, ma avvertite anche in un’area molto vasta. La potenza delle scosse è arrivata a tutta l’Italia Centro-Settentrionale e parte della Svizzera, della Slovenia, della Croazia, dell’Austria, della Francia sud-orientale e della Germania meridionale. Già tra il 25 e il 27 gennaio 2012 si ebbero in zona fenomeni significativi, ma la prima scossa più forte, di magnitudo 6.1 è stata registrata il 20 maggio 2012 alle ore 04:03:52 ora italiana (02:03:52 UTC), con epicentro nel territorio comunale di Finale Emilia (MO), con ipocentro a una profondità di 6,3 km.

Il 29 maggio 2012 alle ore 09:00:03 ora italiana (07:00:03 UTC), una nuova scossa molto forte di magnitudo 5.9 è stata avvertita in tutta l’Italia Settentrionale, creando panico e disagi in molte città. Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Mantova e Rovigo erano le città maggiormente coinvolte. L’epicentro è situato nella zona compresa fra Mirandola, Medolla e San Felice sul Panaro.

LE SCOSSE DI ASSESTAMENTO PIÙ FORTI
A quella delle 9:00 sono seguite altre tre scosse rilevanti: una alle 12:55 di magnitudo 5.5. Un’altra alle 13:00 di magnitudo 5.0 e un’ulteriore scossa alla stessa ora di magnitudo 4.9. Il 31 maggio 2012 alle 16:58 una scossa di magnitudo 4.0 con epicentro a Rolo e Novi di Modena, ha colpito la zona della bassa reggiana e dell’oltre Po mantovano, già molto provate dalle scosse dei giorni precedenti che avevano avuto come epicentro la vicina area della bassa modenese. Sempre la sera del 31 maggio alle ore 21:04 si è verificata una scossa di magnitudo 4.2 con epicentro a San Possidonio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.