Dopo i rom, anche l’ex islamista prende il reddito di cittadinanza. Meloni: «Pazzesco»

Convertito all’Islam, radicalizzato, indagato per apologia di terrorismo e sottoposto a sorveglianza speciale dopo aver annunciato che voleva diventare «un martire». Eppure beneficiario del reddito di cittadinanza. È il caso di Alfredo Santamato, 44enne camionista di Bari, che dopo la conversione ha assunto il nome di Alfredo Muhammad.

Per l’ex islamista 900 euro al mese
A raccontarlo è un’inchiesta di Panorama sulla misura voluta dal M5S, dalla quale emerge che Muhammad percepisce un reddito di cittadinanza di 900 euro al mese. Niente male per uno che aveva paragonato la strage jihadista di Berlino a un incidente stradale, caldeggiato l’infibulazione per le sue figlie ed esaltato la sharia. Il tutto arrivando anche «esplicitamente a prospettare il proprio martirio», come scrissero i giudici della Corte d’Appello di Bari appena un anno e mezzo fa, quando confermarono per il camionista convertito la necessità della sorveglianza speciale e di un corso di rieducazione. «Nel tempo presente in cui quasi tutti si avvalgono degli stessi strumenti di comunicazione gli atti preparatori ad eventuali attività terroristiche non possono essere ritenuti volatili, inconsistenti e intangibili sol perché veicolati quasi esclusivamente in rete», sentenziò ancora la Corte barese, che ritenne «necessario» un percorso di de-radicalizzazione, affidato a Procura e Università.

Meloni: «Dopo rom e brigatisti, gli ex islamisti»
Anche di questo recupero sociale, che pare abbia dato frutto, dà conto Panorama. Restano, però, tutti i dubbi sull’opportunità di concedere il reddito di cittadinanza a una persona con un simile profilo. Dubbi che si aggiungono a quelli già suscitati dall’assalto al sussidio dato da altri cittadini non esattamente esemplari, come denunciò il Secolo d’Italia quando scoprì che nei campi nomadi i rom festeggiavano per il regalo del governo e come ha fatto notare Giorgia Meloni, rilanciando le anticipazioni dell’inchiesta su Muhammad sulla sua pagina Facebook. «Dopo immigrati, Rom, condannati di ogni genere e brigatisti vari, con i soldi della collettività regaliamo il reddito di cittadinanza anche a ex islamisti. Un’inchiesta di Panorama svela come a un ex radicalizzato, lo stesso che paragonò la strage jihadista di Berlino a un incidente stradale, vengano concessi ben 900 euro. Solo io reputo tutto ciò semplicemente scandaloso?», ha scritto la leader di FdI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.