“I negozianti minacciati e presi a frustate con catene.” Arrestata banda di marocchini.

 

Finito l’incubo per i negozianti. Marocchini minacciavano negozianti con catene.
Due gli uomini stranieri di origine marocchina arrestati e finiti in cella.

Per i commessi di Ravenna è finito un incubo. Ora si attende il processo.

Leggiamo Il Giornale:

Secondo quanto riferito dagli inquirenti, i due marocchini si erano nascosti in un camerino del negozio per tentare di impossessarsi di quanta più merce possibile. Dopo aver forzatamente rimosso le placche antitaccheggio dai capi di abbigliamento, i nordafricani li riponevano all’interno di uno zaino che avevano portato con sé.

Il tentativo di farla franca si è però infranto nel momento in cui i malviventi sono stati colti sul fatto da due commessi. Senza pensarci due volte, gli stranieri hanno aggredito in modo violento i ragazzi, pestandoli con pugni e calci, prima di cercare una via di fuga verso l’esterno.

Dopo essersi rialzati da terra, i dipendenti li hanno rincorsi fino all’area del parcheggio, dove i magrebini li stavano aspettando con una catena in mano, raccattata ed utilizzata come arma di offesa contro di loro.

Fonte: ilgiornale

Foto: altarimini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.