C’è posta per te finisce in dramma: rifiutato, accoltella il ragazzo della sua ex. Oggi, la fine di una vicenda atroce

Un clamoroso caso di cronaca che si intreccia con C’è posta per te di Maria De Filippi. Emanuele Colurcio, all’epoca 22enne, si rivolse alla redazione del programma di Canale 5 per riconquistare la sua ex, la quale però lo respinse davanti a milioni di telespettatori. Era gennaio del 2016, ci trovavamo nella zona dei Baretti di Chiaia, a Napoli. E così Emanuele pensò di accoltellare Domenico Di Matteo, nuovo ragazzo della sua ex, il quale riportò lesioni gravissime all’addome. Le accuse contro Colurcio erano, oltre al tentato omicidio, anche il porto illegale del coltello e atti persecutori sulla ex; tra le aggravanti i motivi abietti e futili. L’aggressore in primo e secondo grado è stato condannato a 14 anni. L’avvocato Andrea Scardamagno, subentrato in Appello, presentò ricorso in Cassazione e la sentenza venne annullata limitatamente all’aggravante dei motivi abietti e futili. Ieri, mercoledì 13 marzo, è arrivata la condanna definitiva: otto anni per tentato omicidio premeditato.

liberoquotidiano.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.