Il Vaticano Autorizza Il Farmaco Per Cambiare Sesso: Ecco La Chiesa Farlocca Di Bergoglio

Il Vaticano dice sì al farmaco per cambiare sesso
Il Vaticano autorizza il farmaco per cambiare sesso: ecco la Chiesa farlocca di Bergoglio
Anche dal Vaticano arriva la benedizione per il farmaco blocca-pubertà, e nella Chiesa si grida allo scandalo. Il placet è arrivato sotto forma di una intervista compiacente che il portale ufficiale vaticano Vatican News ha fatto alla filosofa del diritto Laura Palazzani, membro della Pontificia Accademia per la Vita e del Comitato Nazionale di Bioetica (Cnb). La Palazzani ha difeso la recente decisione dell’Agenzia del farmaco (Aifa) di inserire fra i medicinali erogabili a carico del Servizio sanitario nazionale la molecola Trp-triptorelina, detta anche farmaco blocca-pubertà.

Il caso riguarda l’Italia, ma la posizione sposata dal portale vaticano ha immediate ripercussioni a livello globale per la Chiesa, è in qualche modo un avallo dell’ideologia gender che a parole si dice di combattere.

Ma ora l’avallo che arriva da una fonte tanto autorevole del Vaticano cambia completamente la partita. Né si può ritenere che quella intervista compiacente sia uscita per una svista. Con l’arrivo di Andrea Tornielli a capo di tutti i media del Vaticano, l’informazione si è fortemente accentrata e non è pensabile che su un tema così delicato non si sia fatta una valutazione. Piuttosto l’uscita pare perfettamente in linea con la svolta impressa alla Pontificia Accademia per la Vita da monsignor Vincenzo Paglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *