Rom, Sinti e Caminanti in rivolta: “ci stanno deportando levandoci, quei terreni sono nostri”

Rom, Sinti e Caminanti scendono in strada per protestare contro le minacce di sgombero a Trevignano, Vedelago e Cessalto. in queste ore, una cinquantina di persone si sono radunate in piazza Indipendenza a Treviso, a due passi dalla Prefettura, per far sentire la loro voce e chiedere la sospensione dei procedimenti. “Ci stanno deportando levandoci i terreni, sospendete i provvedimenti” denuncia Marcello Zuinisi, legale rappresentante dell’associazione Nazione Rom. “Decine di famiglie di Trevignano, Vedelago e Cessalto che rischiano di essere allontanate dai terreni su cui hanno collocato abusivamente le loro case mobili – si legge su VVox – chiedono una ricollocazione abitativa, usufruendo magari dei fondi strutturali europei.

Come scrive il Corriere del Veneto inun articolo di Silvia Madiotto, dal 2014 l’associazione chiede ai prefetti di organizzare un tavolo di inclusione a livello regionale, ma non è ancora stata accolta dalle autorità. “Coloro che non avranno i requisiti non potranno più stare nel nostro territorio, inoltre intensificheremo i controlli per verificare allacciamenti e ogni altra forma di abusivismo” è stato il commento perentorio del sindaco di Treviso, Mario Conte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.