Il suo operaio muore di tumore, la Ferrero convoca i suoi due figli per garantire loro un futuro..

Il suo operaio muore di tumore, la Ferrero convoca i suoi due figli e compie un gesto nobilissimo…

Lo prevede il contratto integrativo in una clausola applicata di recente nel caso di un operaio stroncato da un tumore. Inoltre se i figli vogliono studiare l’azienda li sosterrà fino a 26 anni

Un lavoratore muore di cancro e l’azienda accetta di pagare comunque alla famiglia gli stipendi che l’uomo avrebbe ricevuto nei prossimi tre anni. Sembra una storia straordinaria, invece è la normalità per la Ferrero di Alba. L’impresa dolciaria e i sindacati hanno infatti previsto nel contratto integrativo una sorta di risarcimento nel caso in cui il dipendente deceda. In più, se i figli decideranno di continuare gli studi, l’azienda garantirà la loro sicurezza economica fino a 26 anni

Questa clausola è stata purtroppo applicata di recente, per il caso di un lavoratore dello stabilimento cuneese che è morto di tumore allo stomaco e ha lasciato due figli di 17 e di 19 anni. La vicenda è stata raccontata su Facebook da un vicino di casa della famiglia e ha ricevuto una valanga di condivisioni e apprezzamenti. Una storia che la Ferrero conferma spiegando che gli aiuti ai ragazzi rimasti orfani rientrano nel sistema di welfare aziendale concordato con i sindacati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.