Espropriare le case agli italiani per darle ai clandestini: questo il progetto di Mimmo Lucano, l’idolo di Saviano, Boldrini e compagnia cantante

Mimmo Lucano prima di Che tempo che fa: “La proprietà privata non serve”. Matteo Salvini lo massacra
Nel giorno dell’intervista a Che tempo che fa di Fabio Fazio, Mimmo Lucano, l’ex sindaco di Riace finito ai domiciliari per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, per completare il quadro concede un’intervista a Repubblica. Intervista che non è sfuggita a Matteo Salvini, in particolare un passaggio: quello relativo al fatto che, secondo Lucano, “la proprietà privata a Riace non serve“. Il ministro dell’Interno, su Facebook, si scaglia contro il primo cittadino: “In una paginata di intervista alla Repubblica, oggi l’arrestato ex sindaco di Riace, dopo aver confermato che tutto il Sud dovrebbe essere ‘ripopolato’ con immigrati africani, dice che la proprietà privata ‘NON SERVE’, (lui vuole la ‘comune’ anarchica) e che se ha commesso ‘errori’ (leggi: reati) è perché ‘si confonde’…”, scrive Salvini. E ancora: “E questo sarebbe il modello di ‘buongoverno’ che Pd, sinistra, professoroni e giornaloni, presunti intellettuali e artisti nostalgici del comunismo, vorrebbero esportare in tutta Italia? FOLLIA”, conclude Salvini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.