Feci umane nel kebab: 140 persone in ospedale

Nei guai due ristoratori di Nottingham, che non hanno rispettato le più basilari norme igieniche-sanitarie

Una scoperta agghiacciante è stata fatta all’interno del Khyber Pass di Nottingham, un locale che vende panini kebab.

Come riporta il Daily Mail, i ristoratori, Abdul Basit e Amjad Bhatti, avevano contaminato la carne con feci umane, costringendo almeno 142 persone al ricovero in ospedale. I due, inoltre, sono stati costretti a pagare 28mila sterline (circa 37mila euro) a titolo di risarcimento.

Molto probabilmente, la contaminazione è stata possibile in quanto i proprietari non rispettavano le più basilari norme igieniche-sanitarie. Il giudice che ha seguito questo caso ha affermato: “Si tratta di un focolaio i molto grave e significativo di intossicazione alimentare”. Una ragazzina, di soli 13 anni, è addirittura finita in terapia intensiva. “Ha rischiato la morte”, come hanno detto i medici del Queen Medical Centre di Nottingham.

Fonte: news.fidelityhouse.eu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.