2019, le profezie di Nostradamus sono le più terribili: “Cambiamenti climatici, inondazioni e Terza Guerra Mondiale”

Il nuovo anno è destinato a provocare devastazioni globali, tra cui un aumento del terrorismo, inondazioni di massa, terremoti devastanti e l’avvento della Terza Guerra Mondiale. Queste le previsioni di Nostradamus per il 2019. Le quartine di Nostradamus annunciano che alcuni stati europei dovranno affrontare imponenti inondazioni durante l’anno. I paesi che subiranno i maggiori danni: Italia, Ungheria, Gran Bretagna e Repubblica Ceca. L’estremismo religioso porterà altre migrazioni di massa dal medio-oriente ed intensificherà il caos negli stati europei e statunitensi.

Secondo la profezia per il nuovo anno, anche gli attentati di matrice terroristica aumenteranno. “Da un luogo di carestia verrà il sollievo. L’occhio del mare, come un cane avaro. A chi darà olio e l’altro grano”. E ancora. Il 2019 sarà l’anno di cambiamenti climatici, che colpiranno il pianeta e i leader politici cercheranno di ridurre l’emissione di inquinanti atmosferici. Nella quartina si legge infatti: “Vedremo le acque sorgere e la terra collasserà sotto di loro”. Il riscaldamento globale sarà la causa di un gran numero di guerre.

Secondo il saggio medievale, la terza guerra mondiale sarà combattuta tra due superpotenze e il conflitto durerà ben ventisette anni. La terza guerra mondiale inizierà dopo la morte di Papa Francesco, che verrà assassinato dall’anticristo. “Il monte Aventino brucerà nella notte: il cielo si oscurerà nelle Fiandre: quando il monarca inseguirà suo nipote, i membri della Chiesa causeranno scandali”. Il testo può riferirsi sia a Sant’Aventino, protettore delle persone che soffrono di disturbi mentali, che ad Aventino uno dei sette colli di Roma. Il big one: Un terremoto catastrofico definito il ”grande terremoto” colpirà la zona tra California (USA) e Vancouver (Canada).

Il terremoto potrebbe avere una magnitudine tra 8,7 a 9,2 gradi. “Il grande terremoto” interesserà diverse zone di Seattle, Tacoma, Portland, Eugene, Salem, e anche Olympia capitale di Washington con oltre 7.000.000 di abitanti. Nostradamus, pseudonimo di Michel de Nostredame, nasce il 14 o 21 dicembre del 1503 a Saint-Rémy-de-Provence nel sud della Francia. Era un farmacista affascinato dall’occulto, con le sue profezie provocò l’ira della Chiesa. Considerato da molti, assieme a san Malachia, uno tra i più famosi e importanti scrittori di profezie della storia. Scrisse il libro Le Profezie, quartine in rima, raccolte in gruppi di cento, nel libro Centuries et prophéties (1555).

L’uomo nel suo libro voleva scrivere mille quartine, effettivamente ne furono pubblicate circa 942. Per il timore di avere contro i fanatismi religiosi, Nostradamus codificò le quartine, utilizzando giochi di parole e vari linguaggi, come il provenzale, il greco, il latino, l’italiano, l’ebraico e l’arabo. Le quartine, raccolte nel libro intitolato Les Propheties, scalfirono reazioni avverse dopo la loro pubblicazione.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.