Matteo Salvini, immigrazione: in un mese scartate 6mila domande di asilo, svelata la porcheria Pd

“Volere è potere” amava ripetere Matteo Salvini e, se la matematica non è un’opinione, aveva ragione. Da quando il ministro dell’Interno è al Viminale, infatti, le concessioni dei permessi umanitari sono crollate dal 26% al 17% del totale delle richieste. Il tutto, prima ancora dell’entrata in vigore del decreto Sicurezza che dovrebbe comportare una ulteriore contrazione del numero di coloro che otterranno un permesso di soggiorno biennale.

Seimila le domande di asilo scartate dalle Commissioni territoriali in un solo mese, un numero sbalorditivo rispetto al passato. Era stato lo stesso governo, la scorsa estate, a fare pressione sulle prefetture, affinchè fossero più restrittive nella concessione dei  permessi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.