Traini, Salvini: “Galera per chi spara. A migranti o a italiani”

 

“La violenza non è mai la risposta. Violenza bianca, nera, rossa, gialla o verde… Se uno va in giro a sparare agli italiani o agli immigrati il suo posto è la galera”. Così il ministro dell’Interno Matteo Salvini a Radio anch’io risponde a chi gli fa notare di avere commentato l’arresto del sindaco di Riace Mimmo Lucano e non la condanna a Luca Traini a Macerata con l’aggravante razziale.

“Se uno sfrutta l’immigrazione clandestina o aggira le leggi che riguardano l’immigrazione e un procuratore decide di metterlo agli arresti – ha aggiunto -, ne prendo atto, non festeggio, non sorrido. Da ministro cerco di limitare il business degli scafisti e dei mafiosi che usano l’immigrazione clandestina”.

Traini (che i giornali rossi han mostrato in foto con una bandiera vedre addosso, quasi a voler far credere che fosse leghista; invece era la bandiera italiana ripiegata. Lo fosse stata sul lato rosso, quella foto non sarebbe mai stata pubblicata) è stato condannato a 12 anni per strage con l’aggravante dell’odio razziale.

ilpopulista.it

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.