Paura per la famiglia di Salvini, è successo a casa. Gli ultimi aggiornamenti

 

Milano, furto a casa Salvini. Paura per i genitori: cosa è successo
Sono giornate lunghe e intense per il capo politico della Lega, Matteo Salvini. Il vicepremier e Ministro dell’Interno dell’esecutivo targato Conte è a lavoro insieme al resto della squadra dei Ministri per far chiarezza, il più celermente possibile, su quanto accaduto a Genova. Il crollo del Ponte Morandi – il cui bilancio ‘provvisorio’ resta di 38 morti, un centinaio di feriti e 10 dispersi – rischia di aprire una crepa anche all’interno del ‘Governo del Cambiamento’: la fazione dei pentastellati chiede a gran voce la revoca della concessione al gruppo ‘Autostrade per l’Italia’, Salvini invita alla calma. In tutto ciò, il leader della Lega è finito sul banco degli imputati anche per aver trascorso la serata del 14 agosto – giorno della tragedia che ha sconvolto l’Italia – a cena in quel di Furci Siculo, in provincia di Messina, in compagnia dei leghisti siciliani. E a far discutere è stato anche il tweet del pomeriggio della vigilia di Ferragosto: Salvini, infatti, ha esultato per aver bloccato la nave Aquarius associando questa ‘vittoria’ al dramma di Genova.
Ma siccome i problemi legati alla vita politica potrebbero non bastare, per Matteo Salvini è arrivata una ‘doccia gelata’. Sì, perché come riporta il Corriere della Sera nell’edizione odierna, il Ministro degli Interni è stato vittima di una rapina. Non lui in prima persona, bensì i suoi genitori. La famiglia, residente in quel di Milano nella zona di Primaticcio, è stata vittima di un furto con scasso. ‘Fortunatamente’ al momento della rapina i genitori del capo della Lega si trovavano fuori città per qualche giorno. Parrebbe, almeno stando a quanto riportato dal quotidiano milanese, che il furto non sia stato mirato: nella zona, infatti, si sono registrate diverse rapine nelle ultime ore.
Ma cosa hanno portato via da casa Salvini? Secondo Gianni Santucci, penna del CorSera, è stato portato via tutto, anche la cassaforte. Quest’ultima è stata smurata. Dunque, i ladri hanno potuto agire con tutta calma considerata l’assenza di persone nella città milanese durante la settimana di Ferragosto. Gli inquirenti sono già a lavoro per far chiarezza su quanto accaduto nella notte tra il 15 e il 16 agosto a Primaticcio, in quel di Milano
Lo scorso giugno due ladre avevano rubato anche a casa del sindaco Sala, in zona Brera, mentre quest’ultimo si trovava via per il week-end. Le due donne, insospettabili ed elegantissime, erano state poi arrestate dalla polizia, che aveva scoperto il loro covo, pieno di borse, accessori e capi di lusso.
Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.