La forza della vita. Rimasto vivo dopo il crollo per vedere nascere il figlio.

Loading...

Ha combattuto fino a quando non lo hanno salvato. Così vedrà nascere il figlio.

Una storia a lieto fine nonostante il tragico crollo di Genova. Un giovane commerciante rimasto sospeso a un filo a oltre 10 metri altezza.

Leggiamo cosa scrive Il Giornale:

È il protagonista di uno dei miracolosi salvataggi dei vigili del fuoco, uno di quelli che, nella tragedia, è stato fortunato. Per ore il suo nome compariva nell’elenco delle vittime, come ha ricordato La Stampa. In realtà il giovane era ricoverato in ospedale, con una frattura scomposta e qualche lacerazione a livello della spalla, ma non in pericolo di vita.

Loading...

Una vita alla quale è rimasto aggrappato con tutte le sue forze, sospeso tra quel groviglio di rottami, tenendosi a dei fili. La fidanzata di Gianluca, Giulia Organo, incinta di otto mesi, sostiene che il suo fidanzato si sia salvato“per volontà di veder nascere suo figlio”.

Quando i pompieri sono arrivati sul posto gli hanno detto di restare immobile, “perché qualsiasi movimento avrebbe potuto scatenare un nuovo crollo”. E lui non ha mosso nemmeno un muscolo, fino a quando i soccorritori non l’hanno portato in salvo, calandolo a terra.

Come abbia fatto a restare in vita ancora è inspiegabile. Dopo un volo di 40 metri si è bloccato tra le lamiere di un camion. I vigili del fuoco increduli parlano di un miracolo.

Fonte: ilgiornale

Foto: lapresse

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.