Sconcerto, rabbia e paura. Un immigrato ventottenne, di origine pachistana, è stato denunciato a piede libero, con accuse gravissime. È accaduto a Cormano,  comune di ventimila abitanti della città metropolitana di Milano. Nel parco di via Papa Giovanni XIII i bambini stavano giocando sotto lo sguardo attento delle mamme. Era pomeriggio. All’improvviso lo straniero (disoccupato e pregiudicato) ha iniziato a spogliarsi e a masturbarsi guardando le persone che si trovavano nell’area verde. Pensava di farla franca ma qualcuno è accorso e l’ha bloccato. Subito sono stati chiamati i carabinieri e l’immigrato è stato denunciato per atti osceni in luogo pubblico. L’atto di masturbazione è stato fatto in pieno giorno, davanti ai bambini, alle loro madri e ad altre signore che si stavano intrattenendo nel parco. Al loro arrivo sul posto, scrive Milanotoday, i carabinieri hanno verificato che la segnalazione era effettivamente vera e hanno fermato il giovane immigrato. Per il cittadino pakistano, che avrebbe a suo carico già altri reati, è così scattata la denuncia a piede libero.