Svolta nella Chiesa cattolica: sul web la lista dei preti pedofili

Loading...

Hanno fatto nomi e cognomi dei preti pedofili. La decisione è senza precedenti nella storia della Chiesa cattolica: è consultabile in Rete la lista dei sacerdoti processati per abuso sessuale di minori. Si tratta di 17 sacerdoti, dieci diocesani e sette religiosi, e di un diacono sotto inchiesta da parte della giustizia civile, anche se quella canonica ha già emesso sentenze nei confronti di 25 sacerdoti (15 diocesani e dieci religiosi). La decisione arriva dal Cile, una delle nazioni più cattoliche del mondo. Una scelta presa con l’inevitabile benestare del Vaticano e di Papa Francesco. I vescovi cileni hanno infatti deciso di pubblicare l’elenco ammettendo di aver «sbagliato nel nostro dovere di pastori».

Loading...

42 preti pedofili: il link al sito internet

Quella di pubblicare i nomi dei membri della chiesa coinvolti era uno degli impegni presi ieri quando il presidente della Conferenza episcopale, monsignor Santiago Silva, ha letto un comunicato in cui i vescovi ammettevano di avere «sbagliato nel nostro dovere di Pastori non ascoltando, non credendo e non assistendo le vittime dei gravi abusi sessuali». Nello stesso tempo si chiedeva «perdono» perché «alcuni di noi avrebbero potuto essere più attenti al dolore sofferto dalle vittime».

Preti pedofili: le scuse di Papa Francesco

Papa Francesco, in una lettera ai fedeli cileni del 31 maggio scorso, ha scritto che il grido delle vittime degli abusi «è arrivato al cielo» e che questo è il tempo «del discernimento per trovare soluzioni a questo scandalo non con strategie meramente contenitive – imprescindibili però insufficienti – ma con tutti i mezzi necessari per poter assumere il problema nella sua complessità».  Nel maggio scorso, poi, il Papa ha incontrato in Vaticano i vescovi cileni che, fatto senza precedenti, hanno rimesso nelle mani del Santo Padre il loro mandato..

Fonte: http://www.secoloditalia.it/

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.