Salvini e Meloni stanno con Fontana: “Favorevoli all’abrogazione della legge Mancino. Le idee non si processano”

Loading...

Anche Matteo Salvini e Giorgia Meloni d’accordo con la proposta del ministro Lorenzo Fontana di cancellare la criminale legge Mancino contro il popolo italiano e contro la libertà di pensiero: “Siamo favorevoli all’abrogazione. Le idee non si processano”.

Chiamato in causa dalla sinistra “democratica” e antifascista, Matteo Salvini non ha tentennamenti nel giudicare il polverone suscitato dalla proposta del ministro Fontana di cancellare la legge Mancino del 1993, che porta la firma dell’allora ministro dell’Interno democristiano. «Io d’accordo con Fontana? Certo», risponde il ministro dell’Interno, «alle idee, anche le più strane, si risponde con altre idee, non con le manette».

Loading...

Anche Giorgia Meloni, e non da oggi, è favorevole all’abrogazione della legge che nel nome del contrasto ai crimini di odio, alla violenza e alle discriminazioni finisce per imbavagliare e sanzionare la libertà di pensiero e il pluralismo delle idee grazie anche a un’applicazione molto ampia delle finalità originarie. «Fratelli d’Italia condivide la proposta del ministro Fontana di abrogare la legge Mancino. Siamo sempre stati contrari ai reati di opinione perché riteniamo la libertà di espressione sacra e inviolabile – dice la leader di FdI – abbiamo già proposto l’abrogazione di questa norma nella scorsa legislatura quando il Pd e la sinistra hanno tentato di approvare in Parlamento la folle proposta di legge Fiano: siamo pronti a rifarlo oggi».

Da tempo il palazzo e i giuristi discutono della possibile eliminazione della norma. La Lega propose un referendum per abrogarla già nel 2014, sulla stessa linea i movimenti e i partiti di destra. I critici definiscono questa norma in contrasto con l’articolo 21 della Costituzione che sancisce la libertà di manifestazione del pensiero. Ma la Corte Costituzionale ha, in più occasioni, dichiarato infondato il contrasto normativo.

Con fonte Il Secolo D’Italia

redazione riscatto nazionale.org

 

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.