Migrante schiaffeggia l’autista del bus accoltella un carabiniere: era già stato arrestato un mese fa (per finta)

PORDENONE – Una belva africana, regolare in Italia, schiaffeggia l’autista di un autobus, poi accoltella al fianco un carabiniere intervenuto per fermare la sua follia. Il 38enne Burkina Faso era già stato arrestato il 28 giugno scorso, ma il solito giudice buonista l’aveva rimesso in libertà a tempo di record.

AZZANO DECIMO Prima ha schiaffeggiato l’autista della corriera, poi ha accoltellato al fianco un carabiniere intervenuto sul posto. Protagonista della duplice aggressione, mercoledì mattina in piazza Garibaldi a Tiezzo di Azzano Decimo, un 28enne originario del Burkina Faso, con permesso di soggiorno di lunga durata, regolare in Italia.

L’uomo è stato immobilizzato e portato via dai carabinieri (due le pattuglie dell’Arma, con il supporto della polizia locale di Azzano Decimo).

Poco più di un mese fa era stato arrestato per la prima volta. Il 28 giugno, era stato processato con rito direttissimo per lesioni, resistenza ai carabinieri e ai secondini in carcere, danneggiamento aggravato.

Aveva patteggiato nove mesi di reclusione ed era stato liberato

Con fonte Il Messaggero Veneto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.