Napoli, questuante nigeriano molesta i clienti di un locale: i titolari lo massacrano di botte. Denunciati

Due titolari di un locale a Napoli sono stati denunciati per aver gonfiato di botte un questuante nigeriano molesto verso gli avventori. La polizia sta verificando che la risorsa sia in regola con il permesso di soggiorno.

(ANSA) – NAPOLI, 28 LUG – Dovranno rispondere di minacce aggravate i due titolari di una pescheria di via Luca Giordano, a Napoli, che hanno malmenato un nigeriano di 29 anni che chiedeva l’elemosina dinanzi al loro negozio. L’immigrato – secondo la ricostruzione delle forze dell’ordine – invitato dai commercianti a spostarsi per non infastidire i clienti, avrebbe reagito in malo modo e con qualche parola di troppo. Dalle parole si è passati alle mani con i negozianti che si sono scagliati contro l’uomo colpendolo e causandogli ecchimosi guaribili in tre giorni.
I due esercenti – napoletani incensurati di 29 e 43 anni – sono stati denunciati per minacce aggravate. Quanto al nigeriano – che sostiene di essere stato minacciato anche con un coltello da cucina – la polizia sta verificando se è in regola col permesso di soggiorno.

Con fonte Ansa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.