Bergoglio scopre l’acqua calda: “Ci sono trafficanti e sfruttatori dietro le rotte dei migranti. Fermare questa piaga”

Bergoglio scopre l’acqua calda: «Ci sono trafficanti e sfruttatori dietro le rotte dei migranti. È una piaga che va fermata. Sempre più numerose le vittime della tratta delle persone»

«È responsabilità di tutti – ha infatti detto il Papa dalla sua finestra su Piazza San Pietro – denunciare le ingiustizie e contrastare con fermezza questo vergognoso crimine della tratta di persone. Anche le rotte migratorie sono spesso utilizzate da trafficanti e sfruttatori per reclutare nuove vittime della tratta». Il Pontefice quindi sottolineato come «questa piaga» stia riducendo «in schiavitù molti uomini, donne e bambini con lo scopo dello sfruttamento lavorativo e sessuale, del commercio di organi, dell’accattonaggio e della delinquenza forzata, anche qui a Roma».

Ai fedeli: «Non buttate mai via il cibo»

Papa Bergoglio non ha mancato di richiamare i governanti di tutto il mondo a contrastare con maggiore determinazione e maggiori risorse la fame di interi popoli, soprattutto in Africa: «Il Vangelo ci invita a essere disponibili e operosi: di fronte al grido di fame, di ogni sorta di “fame”, di tanti fratelli e sorelle in ogni parte del mondo, non possiamo restare spettatori distaccati e tranquilli». Ma il tema della fame, ha detto ancora il Papa, riguarda anche i fedele e si combatte con piccoli gesti: «Non buttare mai il pasto avanzato! Si rifà o si dà a chi possa mangiarlo, a chi ha bisogno. Parla con i nonni, che hanno vissuto il dopoguerra e chiedete cosa facevano con il pasto avanzato»

con fonte Il Secolo D’Italia

redazione riscatto nazionale.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.