Prima gli italiani: si impone il crocifisso. Cosa fa il sindaco leghista nella sua città: video.

Il primo sindaco leghista in Toscana non ha perso tempo: dopo soli 15 giorni dalla sua elezione ha appeso il crocifisso nel suo ufficio. La notizia di qualche anno fa torna alla ribalta in tempi di crisi e confusioni come quello attuale.

Le sue intenzioni, però, non si sono fermate a questo, poichè ha voluto estenderlo ad ogni ufficio del comune di Cascina e in ogni scuola del territorio.

Le reazioni dei cittadini sono per lo più favorevoli a questo provvedimento. Per la sindaca Ceccardi il crocifisso rappresenta un simbolo della nostra identità, che non ha alcuna intenzione di sottovalutare o mettere da parte.

Al fianco di Gesù Cristo non compariranno simboli di altre religioni poichè, come lei stessa precisa, “non previste dalle legge, al contrario della prescrizione che riguarda il crocifisso”.

Il servizio è andato in onda su La7:

E tu.. cosa pensi della decisione del sindaco Susanna Ceccardi?

La leghista ha tenuto a precisare di non essere contraria all’immigrazione o all’aiuto agli immigrati, ma che per lei sia importante dare la precedenza al “prossimo”, nonchè quello “più vicino a noi”.

Fonte: La7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.